Home  Books Io e Georgette  I miei racconti Blog  Eroi da sballo  cupcakes

 

 

 


 

E a voi piace farlo?
L
'incipit

 

Una domanda, come antefatto

«Ma a voi, ragazze, piace farlo?” chiese Roberta mettendo l'ennesima palla rossa sull'albero.
“Fare cosa?” chiese a sua volta Daniela.

«Il sesso, no?” rispose Roberta guardandola come se fosse una scema.

Per poco Sally non si strozzò.
“Che domanda, certo che mi piace,” rispose Daniela con indubbio entusiasmo.

“A me piace un sacco,” commentò Patrizia.
“E a chi non piace?” intervenne Susanna. E tutte e quattro le amiche si girarono come se si fossero messe d'accordo verso Sally che ancora stava tossendo, in attesa di una sua risposta.
“Sally?” chiesero tutte quattro, pendendo dalle sue labbra.

Ma che diavolo era venuto in mente a Roberta di fare una tale domanda, per di più  mentre preparavano l'albero di Natale?

Riprese a tossire.
“Vuoi un po' di acqua?” le chiese Daniela, mentre Susanna le batteva sulla schiena con troppo vigore.

Sally fece segno di sì con la testa, sperando di trovare nel frattempo una risposta per quella insidiosa domanda. Le piaceva fare sesso?

Sì? No? Ni?

Sapeva benissimo che le sue quattro amiche di sempre non le avrebbero dato pace fino a quando non avesse risposto in modo credibile, ma in sintonia con le sue fallimentari storie d'amore.
Nel frattempo l' albero di Natale era stato dimenticato, e lei pensava al sesso e le sue amiche pure.

Ingollò un po' di acqua, poi le guardò una dopo l'altra, il sopracciglio sollevato tipico della incredulità.

“Ma che diavolo di domande fate?”

“Dai, abbiamo risposto tutte,” la incitò Roberta, la colpevole della indiscreta domanda. “Manchi solo tu.”
“Scherzate, vero?”

“Noooo!” risposero in coro.

“Su, sapete come la penso.”
Le quattro amiche si scambiarono una occhiata, poi la circondarono,  togliendole l'

allettante possibilità della fuga.

“Io non lo so, come la pensi. Quando si parla di sesso tu di solito ti sei dimenticata che dovevi andare da qualche parte, o fare una telefonata, o tornare al lavoro. Sparisci, insomma, e con notevole abilità. Perché, sei forse ancora vergine?” chiese Roberta.

“Santiddio, no!”

“Sei diventata gay?”
“Non ancora, ma potrei anche pensarci se continuate a tormentarmi.”
“Allora?”
Sembrava proprio senza scampo.
“Dunque,” improvvisò. “Be', ecco, dipende” si decise a rispondere, cercando senza successo una via di fuga.

“Siamo tutte d'accordo che dipende. Risposta diplomatica e inappuntabile, ma non quella che speravamo di avere da te. Allora, ti piace farlo?”

“Se vi dico che mi piace più il prima e il dopo che il durante, riuscite a capire cosa intendo?”

Le sue quattro amiche scossero la testa, Daniela si fece anche vento con la mano: “La situazione è più seria di quel che temevamo,” proclamò.

“Voi temevate? Allora vi siete messe d'accordo per torturarmi. Ah! Siete diaboliche. E ora me ne vado, offesa” disse Sally, alzando gli occhi al cielo, prendendo giacca e borsa, e indirizzandosi a tutta velocità verso l'uscita.
“È che noi speravamo di aiutarti...” spiegò Daniela.
“A fare cosa? se non chiedo troppo...” rispose Sally girandosi di scatto.

“Be', abbiamo tutte un uomo, e ci spiace vederti sempre da sola” rispose imbarazzata Roberta.

“O forse,vi dispiace ritenervi obbligate a invitarmi quando uscite con i vostri compagni? La solita  rottura della single tra i piedi? Se è così, non fatelo più, sarò contenta anch'io. E con ciò, arrivederci!”

Uscendo, avrebbe voluto sbattere con fare teatrale la porta, ma si trattenne perché si trovò davanti l'altra inquilina del pianerottolo.
“Signora...” disse, sperando che non attaccasse il solito bottone e, per non dover rischiare di dover aspettare l'ascensore, imboccò le scale.

“Ma sono sei piani...” le urlò dietro la vicina.

“Tutta salute, signora, tutta salute” le rispose cercando di contenere la rabbia che stava salendo più veloce di quanto lei non stesse scendendo.

Ma a voi piace farlo? Aveva chiesto Daniela. E ora lei se lo stava domando.


 


 

 

 

LA STORIA
L'INCIPIT
LE RECENSIONI

Ordina su:
Bookrepublic
Amazon
Apple
Kobo
Ibs


Torna a:
E a voi piace farlo?

Ma Cupido ha i tacchi a spillo?

Ma quanta sicumera in quella graziosa testolina

E infine la Bestia incontrò Bella

Vuoi vedere che è proprio amore? - edizione cartacea Mondolibri

Un amore di inizio secolo - Di nuovo insieme

Zitta e ferma Miss Portland!

Alta marea a Cape Love - edizione cartacea Mondolibri

La brutta e cattiva

Vuoi vedere che è proprio amore?

La traversata - Un amore di inizio secolo

Un Amore di fine secolo

Al diavolo la logica

Tutta colpa del vento (e di un cow boy dagli occhi verdi)

Ritorno a Cape Love

Alta marea a Cape Love


Bang Bang, tutta colpa di un gatto rosso

Un cuore nella bufera

First impressions

La 203

 
 
 

 

© 2013 - web design di Silvia Basile
All images on this site belong to their respective owners