Home  Books Io e Georgette  I miei racconti Blog  Eroi da sballo  cupcakes

 

 

 


 

La brutta e cattiva
L
e recensioni
 

Dai blog.   

Immergiti in un mondo rosa - Recensione a cura di June Ross. Mi piace come scrive questa autrice e, per quanto riguarda il chik-lit, la preferisco nei racconti brevi.

Ad esempio, il suo mini racconto  nell’antologia: E dopo carosello tutti a nanna,  a mio parere è stato una genialata.
Torniamo invece a questa lettura estiva, La Brutta e Cattiva. Quattro donne, donne vere, parliamo di quarantenni, che da anni propiziano un loro rito tutto personale, preparare e cucinare una torta, che quasi sempre risulta immangiabile.
Per questa nuova rimpatriata è stata scelta la cucina di Alice,una delle quattro amiche,  e attorno al tavolo, tra farina, uova, cioccolato e noci,  ognuna a modo suo ripercorre il passato, esamina il presente, spera nel futuro. Un futuro che stranamente sembra essere legato alla riuscita della torta, che appunto, per la maggior parte delle volte, è : Brutta e Cattiva. Non questa volta però! Il risultato dei loro sforzi culinari è una torta fantastica, cotta a puntino, alta, soffice e con un cuore di cioccolato liquido all’interno. Oh-oh….cosa dovranno aspettarsi, ora, dal futuro le quattro amiche?
Allegro, giusto un po’ malinconico, ma forse è solo una mia impressione, visto che anche io sono ormai nella zona “anta”, ma fresco e solare, adatto a essere divorato sotto l’ombrellone.
Complimenti all’autrice e grazie per avermi fatto trascorrere un'ora(minuto piu', minuto meno...) di buona lettura, che di questi tempi, come ben sapete, non è cosa da poco!

 

Il parere dei lettori.

Un gruppo di amiche si ritrova ogni anno il 1 giugno per rinsaldare una tradizione, cucinare una torta al cioccolato, cercando di renderla mitica (o almeno commestibile).
Le accompagniamo questo anno, l'anno delle occasioni ritrovate, delle novità e dei cambiamenti.

E assistiamo all'impasto di quattro caratteri diversi, che amalgamano insieme da anni, all'aggiunta di novità che sferzano la vita inserendo il gusto piccante dell'amore, quello confortante della carriera e quello miracoloso della vita. Poi aspettiamo che il tutto cuocia al sole di inizio estate e assaggiamo 4 vite cambiate, sorridendo con loro e sperando che anche a noi una torta possa portare tante novità e non solo rotolini di ciccia.
E volendo, nemmeno quelli mancano, visto che la nostra autrice aggiunge anche la ricetta della torta alla fine, che ancora devo provare perché fa troppo caldo per pensare di accendere il forno. Ma appena il clima mi sorriderà la proverò, e recensirò anche quella, mia cara Viviana. Federica Laviano (Goodreads)
 

Un racconto ma molto dolce. E non perché ha una torta come protagonista!
La ricetta delle occasioni ritrovate... bel titolo e bella idea. È confortante pensare a come l'amicizia riesca a superare il tempo e tutti gli ostacoli che la vita può presentare e so, non solo perché lo conferma il racconto di Viviana Giorgi, che è la vera cura al dolore e alla tristezza. Un amico vero è un tesoro perché allevia i momenti brutti e fa brillare quelli belli.
Non pensavo avrei messo 5 stelle a un racconto, perché la brevità di solito mi fa essere avara, ma questo mi ha toccato il cuore in un modo speciale. Freecora (Amazon)

 


 

 

 

LA STORIA
L'INCIPIT
LE RECENSIONI

Ordina su:
Amazon
BookRepublic
iTunes
Kobo


Torna a:
Ma quanta sicumera in quella graziosa testolina

E infine la Bestia incontrò Bella

Vuoi vedere che è proprio amore? - edizione cartacea Mondolibri

Un amore di inizio secolo - Di nuovo insieme

Zitta e ferma Miss Portland!

Alta marea a Cape Love - edizione cartacea Mondolibri

La brutta e cattiva

Vuoi vedere che è proprio amore?

La traversata - Un amore di inizio secolo

Un Amore di fine secolo

Al diavolo la logica

Tutta colpa del vento (e di un cow boy dagli occhi verdi)

Ritorno a Cape Love

Alta marea a Cape Love


Bang Bang, tutta colpa di un gatto rosso

Un cuore nella bufera

First impressions

La 203

 
 

 

© 2013 - web design di Silvia Basile
All images on this site belong to their respective owners