Home  Books Io e Georgette  I miei racconti Blog  Eroi da sballo  cupcakes

 

 

 


 

 

 

Torna a:
Ma quanta sicumera in quella graziosa testolina

E infine la Bestia incontrò Bella

Vuoi vedere che è proprio amore? - edizione cartacea Mondolibri

Un amore di inizio secolo - Di nuovo insieme

Zitta e ferma Miss Portland!

Alta marea a Cape Love - edizione cartacea Mondolibri

La brutta e cattiva

Vuoi vedere che è proprio amore?

La traversata - Un amore di inizio secolo

Un Amore di fine secolo

Al diavolo la logica

Tutta colpa del vento (e di un cow boy dagli occhi verdi)

Ritorno a Cape Love

Alta marea a Cape Love


Bang Bang, tutta colpa di un gatto rosso

Un cuore nella bufera

First impressions

La 203

 

Zitta e ferma Miss Portland!
Dicembre 2015 - EmmaBooks

La storia

Nel 2015 si è festeggiato l’ottantesimo anniversario di Regency Buck (Il dandy della Reggenza), considerato il primo romanzo storico ambientato durante il periodo della Reggenza (1811-1820):  firmato da Georgette Heyer nel 1935, dava inizio a uno dei generi più popolari di tutti i tempi, il regency. Per celebrare quel romanzo e la sua autrice ho scritto (per EmmaBooks che ringrazio anche per la cover deliziosa) un divertissement affettuoso che fin dal titolo riecheggia gli umori del genere e si ispira a quel mondo, all’apparenza popolato solo da duchi e conti e marchesi – spesso arroganti e libertini – e da ingenue debuttanti in cerca di marito o prede di cacciatori di dote. Lo ripercorro a  modo mio, con i toni ironici che mi vengono naturali e cambiando un po’ le regole del gioco...
In Zitta e ferma, Miss Portland! ci sono, come è giusto che sia, un conte refrattario al matrimonio (addirittura due, per la verità); una giovane donna (Miss Portland, naturalmente) indifferente alle regole del ton e per nulla desiderosa di accasarsi; la season londinese in tutto il suo splendore e pure “un’estate da ricordare” (come direbbe Mary Balogh) nella campagna del Sussex. E infine, tra qualche scaramuccia, un duello mancato e un tentativo di fuga verso Gretna Green, l’immancabile happy ending.
Il romanzo è dedicato…

A Georgette Heyer,
che mi ha introdotta con soave leggerezza a delizie e fatiche della
season londinese.
E ai tanti duchi, conti e marchesi che, sciagurati loro,
mi hanno spesso rubato il cuore.


 

 


 

 

 





LA STORIA
L'INCIPIT
LE RECENSIONI

Ordina su:
Amazon
BookRepublic

iTunes
Kobo

 

Con Viviana alla regia, anche il personaggio più refrattario all’ amore è destinato a capitolare nel modo più plateale, divertente, ironico e zuccheroso possibile.  Vi assicuro che tra ventagli che celano rossori, cavalli imbizzarriti, stoccate - verbali e non -, rendez-vous non esattamente idilliaci, Zitta e ferma, Miss Portland è  un vero spasso! Charlotte. Sognando tra le righe

.

 

 


 

 

 
 

 

© 2013 - web design di Silvia Basile
All images on this site belong to their respective owners